umberto agnello fotografie

umberto agnello, fotografie

Umberto Agnello

dal 15/06/2007 al 14/07/2007

La mostra, elegante e minimalista, raccoglie alcuni scatti di Umberto Agnello. Nato a Ragusa nel 1962, Agnello è un nome assai noto nel panorama internazionale della fotografia di moda, avendo realizzato campagne pubblicitarie per Avon Cosmetics, Cristian Dior Lingerie, De Beers e molti altri prestigiosi marchi. Le sue foto sono apparse su riviste come Max, Sette, Amica, Anna, Abitare, Femme, France. Dal 1997 Agnello si è dedicato alle tecniche della fotografia digitale, allora agli esordi, e all’integrazione tra fotografia grafica. La mostra, inaugurata domenica, espone immagini in bianco e nero di spine, foglie, boccioli, cortecce, colte da Agnello con la volontà di eclissare quanto di soggettivo c’è nella visione, lasciando emergere invece le forme, ora armoniche e simmetriche, ora sofferte tormentate e contorte. “Fotografare – ha scritto Agnello a proposito di questa mostra – è mettere ordine nel caos, creare punti di riferimento, catalogare, discernere, inventariare. Ho elaborato una fenomenologia degli stili, un campionario di forme, un casellario di segni. Spine, foglie, boccioli, semi di piante selvatiche come cardi, menta, ciclamino esprimono architetture perfette, segni infallibili”. La mostra nasce dalle suggestioni di un capolavoro senza tempo, il “De rerum natura” (La natura delle cose) del poeta latino Lucrezio, che descrive la vita e la morte nell’universo, il continuo rigenerarsi dalla materia. Un concetto, questo, ribadito dall’autore anche dal video utilizzato per la mostra in cui immagini di foglie, steli, spine, fiori si alternano secondo un dato schema, scandito in sottofondo da un battito cardiaco.